Insufficienza renale

 

Insufficienza renale

 

L’ insufficienza renale è il disturbo dei reni che non riescono più a compiere le funzioni essenziali per  l’organismo, quali:

  • filtrare e depurare il sangue
  • regolare la quantità di acqua e sali minerali mantenendo un corretto equilibrio idro-salino

L’ insufficienza renale può essere di due tipi :

  1.    ACUTA
  2.    CRONICA 

Insufficienza renale acuta

insufficienza  renale

Anatomia di un rene

 

In caso di insufficienza renale acuta, la funzione renale viene compromessa in maniera molto rapida e le cause sono riconducibili a patologie e/o alterazioni di origine secondaria, quali :

  • L’ipovolemia (basso volume di sangue) causato da perdite sanguigne;
  • La disidratazione da perdita di fluido corporeo (vomito, diarrea , sudorazione, febbre);
  • La scarsa assunzione di liquidi;
  • L’assunzione di farmaci tossici per il rene, come gli anti- infiammatori non steroideicome l’ ibuprofene e il naprossene sodico e alcuni antibiotici come la gentamicina e la tobramicina.
  • L’assunzione di diuretici, che possono causare una eccessiva perdita di acqua e un flusso sanguigno troppo abbondante verso e dal rene con conseguente ostruzione dell’arteria renale

 

L’insufficienza renale acuta può essere di 3 tipi :

prerenale, renale e post-renale.

Si può parlare di insufficienza renale acuta riconducibile a cause prerenali quando si verifica un’alterazione del processo di filtraggio causato dall’afflusso di sangue attraverso le arterie renali, mentre si parla di insufficienza renale in quei casi in cui gli elementi coinvolti sono i tubuli che permettono il passaggio del filtrato glomerulare. Infine, si può parlare di insufficienza post renale (o ostruttiva) quando si verifica un problema nel processo di espulsione delle urine attraverso le vie escretrici.

Quale tipo di insufficienza renale è più diffuso?

L’insufficienza di tipo prerenale è quella più comunemente diffusa, dato che riguarda circa il 55% degli individui che riferiscono problemi ai reni. Esiste un criterio per identificare l’insufficienza renale acuta, il cosiddetto “RIFLE”; con l’acronimo inglese Rifle, si vuole indicare:

  • Risk = Rischio di insufficienza renale
  • Injury = danno renale
  • Failure  = malfunzionamento renale
  • Loss  = Perdita della funzionalità renale
  • End-stage kidney disease  = insufficienza renale terminale

Insufficienza renale cronica

Reni

Con la completa assenza della funzione renale è necessario il trattamento di Dialisi o di Trapianto di un Rene

Per quanto riguarda l’insufficienza renale cronica, invece, quest’ultima è spesso riconducibile ad alterazioni al rene stesso, che può soffrire delle seguenti patologie :

  • Sepsi : stato che si verifica quando il sistema immunitario è sopraffatto da infezioni che comportano un grave malfunzionamento renale. Di solito, questa condizione non si verifica in presenza di infezioni del tratto urinario.
  • Rabdomiolisi : patologia che causa una disgregazione delle fibre muscolari che vanno ad intasare il sistema di filtraggio dei reni. La rabdomiolisi può verificarsi in seguito a traumi, lesioni da schiacciamento e ustioni o all’assunzione di alcuni farmaci per il trattamento del colesterolo LDL.
  • Glomerulonefrite acuta : questa patologia colpisce il sistema di filtraggio dei reni ed è spesso associata ad altre malattie autoimmuni come il lupus eritematoso sistemico, la granulomatosi di Wegener e la sindrome di Goodpasture.
  • Ipertrofia della prostata e carcinoma prostatico : queste patologie possono bloccare l’uretra e impedire alla vescica di svuotarsi, causando una conseguente infiammazione dei reni.
  • Calcoli renali : solitamente i calcoli renali colpiscono un solo rene e non causano insufficienza renale; tuttavia, se vi è un solo rene funzionante, la presenza di un calcolo renale può causare complicanze anche gravi come l’insufficienza renale.

Sintomatologia

Per quanto riguarda la sintomatologia, l’insufficienza renale cronica può essere assolutamente asintomatica fino al verificarsi della sua insorgenza; è vero, però che, dato che la funzione renale risulta comunque compromessa, una possibile sintomatologia è legata soprattutto alla incapacità dei reni di regolare le quantità di liquidi e la produzione di globuli rossi. Sintomi quali letargia, debolezza, mancanza di respiro e gonfiore generalizzato possono verificarsi nei casi meno gravi.

Nei casi particolarmente importanti, possono verificarsi anche sintomi di maggiore entità, quali :

  • L’acidosi metabolica, causata dalla incapacità di produrre bicarbonato; questa condizione può portare ad una alterazione enzimatica piuttosto seria e ad una conseguente insufficienza renale.
  • Iperkaliemia, ovvero la presenza eccessiva di potassio nel sangue. Questa condizione viene associata a disturbi del ritmo cardiaco tra cui la tachicardia e la fibrillazione ventricolare
  • Uremia (innalzamento dei livelli di urea nel sangue). Elevati livelli di urea possono influenzare la funzionalità di molti organi oltre ai reni, come il cervello (encefalopatia), il cuore (pericardite)  e i muscoli (ipocalcemia ).

Potrebbe interessare anche:

 Insufficienza renale : Sintomi
 Insufficienza renale : Diagnosi
Insufficienza renale : Trapianto di rene
Insufficienza renale : Dialisi